GAL-MONGIOIE
      
 
piante del bosco
 
ABETE ROSSO
Picea abies (L.) Karsten

"Picea" Ŕ il nome dell'abete rosso presso i Romani

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE

Famiglia: Pinacee
Altezza: fino a 50 m
Chioma: piramidale, appuntita, rami orizzontali ascendenti verso la cima
Tronco: dritto e colonnare, diametro fino a 2 m
Corteccia: grigio-bruno scura che si sfalda in piccole squame rotondeggianti lasciando intravedere il fondo rossastro
Foglia: aghiforme, lunga 1-2 cm, acuminata di colore verde-chiaro appena nata, diventa molto presto verde-scuro; le foglie sono inserite a spirale sui rametti
Gemme: lisce, brune e appuntite
acero montano
Fiore: infiorescenze unisessuali. Coni maschili: ovali e gialli, lunghi 1 cm, pendono dall'apice dei rami dell'anno precedente. Coni femminili: strobili ovali, prima eretti, piccoli e rossi, poi pendenti, verdi e resinosi, lunghi 12-18 cm, maturano in un anno. Impollinazione anemofila.
Fioritura: maggio-giugno
Frutto: pigna bruna lunga 10-15 cm pendente, diametro 3-4 cm

ECOLOGIA

Ambiente: boschi, originariamente fra gli 800 e 2000 m, in ambiente montano e continentale. Viene usato anche nei rimboschimenti e come ornamentale
Distribuzione: Europa centrale e settentrionale

A CHE COSA SERVE?

Legno:
giallo chiaro, leggero, resistente, elastico, usato per imballaggi, falegnameria leggera, carta, barili, strumenti musicali. Le fibre legnose vengono intessute anche per fabbricare stuoini
Corteccia: è ricca di tannino viene usata, in alcuni paesi, per la concia delle pelli
Usi officinali: La resina contiene trementina; gemme e rami giovani contengono un olio essenziale. I derivati hanno un'azione espettorante, balsamica, antisettica, nelle malattie dell'apparato respiratorio. L'olio essenziale Ŕ presente nella composizione di bagni schiuma e come olio per il massaggio sportivo. Incidendo il tronco si estrae la "pece di Borgogna" usata per unguenti per i geloni.

 
 
logo unione europea
logo regione piemonte
logo gal mongioie