GAL-MONGIOIE
      
 
piante del bosco
 
ONTANO NERO
Alnus glutinosa (L.) Gaertn.

"Alnus" è il nome dell'ontano per i Romani. Si ipotizza che derivi dal celtico "Al lan" = presso le rive perché gli ontani sono piante amanti di luoghi umidi

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE

Famiglia: Betulacee
Altezza: fino a 20 m, spesso arbustivo
Chioma: alta e conica o piramidale, rada. I rami rivolti all'infuori sono all'inizio ascendenti, poi orizzontali
Tronco: eretto, spesso diviso dalla base
Corteccia: da rosso-bruna a bruno-grigio scuro, si frantuma in tante placche quadrangolari
Foglia: di colore verde scuro sulla pagina superiore, più chiara in quella inferiore, glabra; semplice, ovale-rotondeggiante, con base appuntita e punta arrotondata, di 4 - 10 cm, doppiamente dentata al margine. Germogli e giovani foglioline vischiosi
ontano nero
Fiore: infiorescenze unisessuali. Fiori maschili in amenti cilindrici e penduli, di 5-10 cm, riuniti a 3-5. Fiori femminili in corti amenti eretti, di color porpora, ovali, di 5 - 6 mm, peduncolati, a gruppi di 3-5: sono presenti tutto l'anno, diventano legnosi e danno origine ai coni.
Amenti maschili e femminili sullo stesso rametto.
Impollinazione anemofila. Fioritura: febbraio-aprile
Frutto: strobili ovali, bruno scuro, di 1 - 1,5 cm, a squame legnose che contengono acheni alati, che si diffondono molto facilmente

ECOLOGIA

Ambiente: boschi umidi, zone riparie, su terreni argillosi, sabbiosi, poveri, ambienti inondati, paludosi, fino a 1200 m di altitudine. Riesce a colonizzare anche terreni poveri e li arricchisce per la frequente presenza, sulle radici, di batteri fissatori dell'azoto atmosferico, che migliorano il suolo con prodotti azotati utili alla vegetazione
Distribuzione: in tutta Europa, Siberia, Nord Africa

 

A CHE COSA SERVE?

Legno: forte, di facile lavorazione, giallo ruggine, usato per pali, barili, manici di scopa, utensili. Il legno esposto all'aria è poco durevole; a contatto con l'acqua, invece, diventa durissimo e per questo si presta a realizzare palafitte ed opere soggette a sommersione. E' utilizzato in falegnameria per lavori d'intaglio ed oggetti d'uso quotidiano. E' mediocre come combustibile, però brucia senza fumo e il suo carbone si usa nella preparazione della polvere pirica
Ingegneria naturalistica: viene spesso usato per impedire l'erosione delle rive negli interventi di ingegneria naturalistica perché le sue radici trattengono il terriccio

 
 
logo unione europea
logo regione piemonte
logo gal mongioie