GAL-MONGIOIE
      
 
piante del bosco
 
PINO SILVESTRE
Pynus sylvetris L.

"Pinus" è un nome già usato dai Romani; potrebbe derivare dal celtico "pin" = testa, per la forma della chioma

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE

Famiglia: Pinacee
Altezza: 20 - 40 m
Chioma: piramidale o conica, espansa, rami disposti irregolarmente nella parte più alta del tronco
Tronco: eretto, talvolta sinuoso, con rami incurvati verso l'alto
Corteccia: alla base del tronco rossastra o marrone-grigia, screpolata in lamelle sottili; nella parte superiore è rosso-arancio, fino a rosa
pino silvestre
Foglia: grigio-blu o blu-verde, aghiforme, in fascetti di 2, spesso ritorta, lunga 3 - 7 cm
Gemme: cilindriche, da marrone scuro a rosse
Fiori: unisessuali. Coni maschili gialli e arrotondati, riuniti in ammassi alla punta dei ramuli. Coni femminili rosa e globulari al momento dell'impollinazione, diventano poi verdi e pendono dal picciolo tutto l'anno seguente. I coni sono maturi al terzo anno, lunghi 3-8 cm, marrone-grigi, ovoidali, appuntiti. Impollinazione anemofila. Fioritura: aprile - giugno
Frutto: pigna sessile, ovale di 6 x 4 cm, verdi nell'autunno del primo anno, bruni a maturità, nell'ottobre del secondo anno, cadono presto a terra; pigne solitarie o riunite a 2 - 4

ECOLOGIA

Ambiente: è una specie frugale, eliofila e resistente, molto adattabile dal punto di vista climatico: è resistente al freddo, alle gelate primaverili, alla siccità estiva, ma abbastanza sensibile al vento e soprattutto alla neve pesante che rompe facilmente i grossi rami. E' una specie eliofila e pioniera, cresce sui suoli poco evoluti e filtranti
Distribuzione: dal Nordeuropa agli Appennini settentrionali, fino all'Asia nordorientale

 

A CHE COSA SERVE?

Legno: è tenero e di facile lavorazione; impiegato in lavori di falegnameria corrente, imballaggi, serramenti, per tavolame e travame d'opera, puntoni da miniera. Usato in anche nell'industria cartaria
Usi officinali: dalla corteccia e dal legno si ottiene la trementina, che agisce sulla pelle come rubefaciente e, per via interna, stimola la diuresi e limita le secrezioni bronchiali. Ha inoltre azione antibatterica. La trementina viene usata inoltre in pomate contro i dolori reumatici e le artriti

 
 
logo unione europea
logo regione piemonte
logo gal mongioie