GAL-MONGIOIE
      
 
piante ornamentali
 
ALBERO DI GIUDA
Cercis siliquastrum
L.

"Cercis": significa in greco "ago" o "spola" in riferimento alla forma dei frutti

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE

Famiglia: Leguminosae (Fabacee)
Altezza: fino a 8 m
Chioma: irregolarmente sferica, espansa
Tronco: eretto, sinuoso; rami flessuosi
Corteccia: nerastra a screpolature brune
Foglia: semplice, rotonda - reniforme, di 5 - 10 cm di diametro, margine intero, lucida sulla pagina superiore; picciolo di 5 cm
albero di giuda
Fiore: ermafrodita, papilionato, di colore rosso-violaceo, lungo 2 cm; fiori riuniti in brevi racemi di 3 - 6 fiori che crescono anche sul tronco. Impollinazione entomofila. Fioritura: marzo - maggio, prima della fogliazione
Frutto: legume di 10 - 15 cm, piatto, prima di colore porpora che diviene bruno a maturità, restano attaccati alla pianta fino all'inverno. I semi sono numerosi, elissoidali e appiattiti, molto duri e di colore bruno

ECOLOGIA

Ambiente: su substrati calcarei anche aridi e rocciosi, spingendosi non oltre 300 m di altitudine; è esigente per la temperatura, non tollera geli prolungati
Distribuzione: il suo areale comprende le regioni del Mediterraneo dai Balcani all'Asia Minore ed è coltivato in questi ambienti per la pregevolissima fioritura

areale di distribuzione

 

A CHE COSA SERVE?

Legno: duro e pesante, di colore rossastro con venature più scure verdi e nere, trova impiego nella lavorazione al tornio di piccoli oggetti. Ha inoltre proprietà tintorie
In cucina: i fiori sono commestibili: possono essere consumati freschi in insalata assieme ad altre verdure oppure conservati sotto aceto Pianta ornamentale: viene utilizzato nei viali e nei parchi, per il suo aspetto e per la sua resistenza nei confronti dell'inquinamento atmosferico delle città
Curiosità: il nome volgare fa riferimento alla leggenda secondo la quale Giuda, sopraffatto dal rimorso, si sarebbe impiccato su questo albero e che i fiori, da bianchi che erano in origine, siano diventati color porpora per la vergogna

 
 
logo unione europea
logo regione piemonte
logo gal mongioie