GAL-MONGIOIE
      
 
piante ornamentali
 
CEDRO DELL'ATLANTE
Cedrus atlantica
Man.

"Cedrus": deriva dal greco "Kedros", nome attribuito ad una specie di ginepro

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE

Famiglia: Pinacee
Altezza: 20 - 50 m
Chioma: ampia, larga e conica; rami ascendenti con le punte rivolte all'ins¨
Tronco: eretto
Corteccia: liscia, grigio scura, si squama con l'etÓ
Foglia: semplice, aghiforme, verde o verde - blu, lunga 1 - 3 cm; aghi riuniti in fascetti fino a 45, su corti rami detti brachiblasti
cedro dell'Atlante
Gemme: bruno rosse, chiare, ovoidali, con scaglie dalla punta nera, lunghe 2 - 3 mm
Fiore: Coni maschili conici, di 3 - 5 cm. Coni femminili eretti, a forma di barile, di 5 - 8 cm; maturano in 2 anni assumendo un colore bruno porpora. Impollinazione anemofila. Fioritura: gennaio - marzo
Frutto: semi alati e con asse centrale e persistente: le squame dello strobilo, a ventaglio, si staccano liberando semi e lasciando sull'albero l'asse centrale (rachide)

ECOLOGIA

Ambiente: pianta rustica e adattabile a suoli di tessitura diversa, preferibilmente silicei, ma senza ristagno d'acqua. Viene utilizzato nei rimboschimenti, su terreni asciutti anche calcarei dell'Appennino e in alta montagna
Distribuzione: originario delle montagne dell'Atlante, nell'Africa settentrionale

 

A CHE COSA SERVE?

Legno: rosato, profumato, pregiato, duraturo, largamente utilizzato in falegnameria per la fabbricazione di imbarcazioni, mobili e altro
Pianta ornamentale: albero dal portamento maestoso, molto utilizzato nei giardini e nei parchi, importata nel corso del 1800 in Europa

 
 
logo unione europea
logo regione piemonte
logo gal mongioie