GAL-MONGIOIE
      
 
piante utili
 
SUSINO
Prunus domestica L.

"Prunus": Ŕ il nome giÓ adottato dai Romani per diverse specie di questo genere

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE

Famiglia: Rosacee
Altezza: fino a 10 m
Chioma: globosa, rotondeggiante
Tronco: eretto, sinuoso
Corteccia: bruno-rossastra opaca
Foglia: semplice, ovale o ellittica, con il margine dentato, lunga 5 - 8 cm
ssino
Fiore: ermafrodita, bianco, con 5 sepali e 5 petali, in gruppi di 2 - 3. Impollinazione entomofila. Fioritura: marzo-aprile
Frutto: (susina) drupa di colore variabile dal viola, al rosso, al giallo, lunga 2 - 7 cm

ECOLOGIA

Ambiente: viene coltivato nelle regioni a clima temperato, al riparo dal vento e dal freddo eccessivo. E' adattabile per quanto riguarda il terreno, basta che sia ben drenato
Distribuzione: l'areale d'origine Ŕ incerto, probabilmente proviene dalle regioni che vanno da Mar Nero all'Asia centrale, portato in Europa giÓ in tempi antichi

 

A CHE COSA SERVE?

In cucina: pianta molto importante in campo frutticolo. La susina viene consumata fresca ma anche essiccata utilizzata per la preparazione di confetture, succhi di frutta, dolci. Alcune varietÓ vengono impiegate anche per la distillazione di un liquore: lo slivovitz
Usi officinali: il frutto, essiccato, viene impiegato come blando lassativo

 
 
logo unione europea
logo regione piemonte
logo gal mongioie